Sede centrale: SIKO GmbH Weihermattenweg 2 79256 Buchenbach Germania Tel.+49 7661 394-0

Subsidiary: SIKO Italia S.r.l. Via Trento, 33 20017 Rho (MI) Italia Tel.+39 (02) 93906329

Inclinometri - Sensori antiribaltamento

Inclinometro per il rilevamento agevole di inclinazioni

Gli inclinometri (o sensori antiribaltamento) misurano l’inclinazione in modo assoluto rispetto al centro della terra. Questi valori vengono trasmessi tramite RS232, CANopen o anche segnali analogici ad un’unità di controllo e comando superiore.

Tipologia prodottoRisoluzione, ripetibilitàPrecisioneAlimentazione, interfaccia
0.01° 0.1° 12 - 30 V
0.01° 0.5° 12 - 30 V

Gli inclinometri / I sensori antiribaltamento consentono un rilevamento facile delle inclinazioni

Gli inclinometri si adattano ottimamente al rilevamento delle inclinazioni rispetto al centro della terra ed alla trasmissione del riscontro di posizione ad un'unità di controllo principale. Finora gli inclinometri (noti anche con il nome di sensori antiribaltamento, trasduttori d'inclinazione o misuratori d'inclinazione) si basavano su un semplice pendolo, che variava la direzione in seguito al movimento d'inclinazione. Questa variazione di direzione veniva analizzata in modo ottico, capacitivo, induttivo o elettronico.


Inclinometri / Sensori antiribaltamento con tecnologia MEMS

I sensori antiribaltamento SIKO funzionano tutti secondo il moderno principio della tecnologia MEMS. (Micro-Electronic-Mechanical System). In conformità a questo principio di misura, si alloggia una serie di elettrodi in un chip ASIC a tenuta ermetica e si misura in modo capacitivo la tensione fra gli elettrodi.

Il rilevamento avviene sia monoassialmente (0…360 °) sia biassialmente (+/- 80°) con una precisione di sistema di max. 0.1 ° ed una risoluzione di 0.01 °.

I dati di misura vengono emessi direttamente in analogico (0…10 Volt o 4…20 mA) o digitale (RS232) oppure tramite CANopen. L'utilizzo dell'interfaccia CANopen rende possibile anche il funzionamento con sistema bus con massimo 127 utenze.


Programmabilità libera degli  inclinometri / dei sensori antiribaltamento

I sensori antiribaltamento SIKO presentano ulteriori peculiarità, come ad es. la libera programmabilità di parametri diversi (ad es. filtro, senso di rotazione, punto zero) tramite RS232 o CANopen  o la limitazione del campo di misura, tramite funzione di autoapprendimento "teach in", sull'applicazione del cliente (ad es. 45 °… 180 °).

L'impostazione del punto zero del trasduttore è possibile direttamente in loco nell'applicazione mediante PIN separato (funzione teach-in).


Elevate classi di protezione IP degli inclinometri / dei sensori antiribaltamento

Altre peculiarità sono la facile applicazione dei trasduttori sulla superficie di misura (mediante semplice raccordo a vite) oltre a un'elevata classe di protezione IP. Tutti i trasduttori presentano minimo il grado di protezione IP67. Molti trasduttori sono anche protetti contro l'immersione duratura in acqua (IP68) o contro spruzzi d'acqua (IP69k).


Che si tratti di tecnica medica, automazione mobile o sistemi ad inseguimento solare - i sensori antiribaltamento garantiscono utilizzi versatili

I campi di impiego di un inclinometro sono molteplici. Gli inclinometri si trovano nel campo delle energie rinnovabili per misurare l'inclinazione su moduli eliostatici orientati (moduli fotovoltaici, specchi solari) o di impianti parabolici lineari.


Inclinometri / Sensori antiribaltamento nella tecnica medica

Anche nella tecnologia medica, i trasduttori di pendenza o inclinazione sono apprezzati per la loro elevata resistenza ai raggi C. Molti TC (tomografi computerizzati), TRM (tomografi a risonanza magnetica) o impianti radiologici misurano lo spostamento del braccio che emette le radiazioni mediante un sensore antiribaltamento ad alta precisione.


Inclinometri / Sensori antiribaltamento per l'automazione mobile

Un altro campo di impiego in cui i sensori antiribaltamento trovano ampio spazio è quello dell'automazione mobile. Molto spesso, compiti di monitoraggio come il rilevamento dell'inclinazione del braccio o della pala di un escavatore vengono assicurati da inclinometri. Anche il monitoraggio di posizione di cestelli porta persone su veicoli impiegati dai vigili del fuoco, o anche la verifica del livellamento di macchine edili o veicoli municipali su terreno non piano, appartengono ai compiti standard di un sensore antiribaltamento.


Sensori antiribaltamento versus encoder

Proprio nel settore dell'automazione mobile, i sensori antiribaltamento sono complementari agli encoder assoluti SIKO.

Qui, i vantaggi dei sensori antiribaltamento, risiedono nell'alta resistenza alla temperatura e all'insensibilità nei confronti di urti e vibrazioni (rispetto agli encoder ottici); inoltre non presentano parti meccaniche soggette ad usura (cuscinetti, ecc.) e possono essere montati esternamente al punto di rotazione (fuori asse).

Inoltre, sono insensibili alla formazione di brina.

Gli encoder trovano invece facile impiego laddove l'angolo deve essere rilevato rispetto ad un punto di riferimento associabile in modo fisso, indipendentemente dal centro della terra (ad esempio, il punto in cui il braccio dell'escavatore incontra il telaio dello stesso).

Ad ogni modo, quale tipo di trasduttore (encoder o sensore antiribaltamento) sarà alla fine impiegato, dipende molto anche dalle condizioni di spazio in loco, dalle interfacce necessarie, dalla risoluzione e dalla semplicità di montaggio desiderate.

SIKO è sempre a vostra disposizione come partner di riferimento competente, già al momento della scelta del sistema di misura per voi più giusto o in caso di ulteriori domande.

Nota: inclinometri/sensori antiribaltamento sono un componente della linea di prodotti MagLine.